Blog

Notizie e novità

Igiene orale bambini: il ruolo della scuola

6 Set 2021

L’igiene orale nei bambini è un’abitudine che necessita di entrare a far parte della loro quotidianità fin dai primi mesi di vita. Anche i più piccoli, infatti, possono riscontrare problemi dentali legati all’accumulo di placca che può trasformarsi con il tempo in tartaro o, nei peggiori dei casi, in carie

Per questo motivo i genitori, grazie anche ai consigli del dentista o del pediatra, dovrebbero insegnare ai propri figli le buone norme per mantenere denti sani e forti. Non solo i genitori, ma come vedremo in questo articolo, anche la scuola ha un ruolo proattivo nell’educazione all’igiene orale, con programmi mirati e commisurati all’età dei bambini.

 

Le fasi di crescita del bambino e l’igiene orale

Le modalità e le manovre per eseguire una corretta igiene orale durante l’infanzia, variano a seconda delle diverse fasi dello sviluppo, che possiamo dividere in tre momenti: 

  • Prima fase (4 – 24 mesi): nei primi mesi di vita è necessario che lo spazzolino utilizzato presenti una testina molto ampia e setole morbide, unite tra loro. Questa tipologia di spazzolino è studiata appositamente per essere utilizzata su bambini molto piccoli ed è compito dei genitori, in questo periodo, prendersi cura al 100% della loro igiene.
  • Seconda fase (2 – 4 anni): questa è la fase più delicata, segnata dalla comparsa dei primi molari decidui che portano molto facilmente alla formazione di carie a seguito dell’accumulo di residui di cibo. Durante questi anni può già subentrare la figura dell’igienista dentale che, con l’attuazione di una corretta pulizia professionale, aiuta ad evitare l’insorgere di patologie, educando pian piano anche il bambino ad una pulizia quotidiana autonoma.
  • Terza fase (4 – 6 anni): qui inizia solitamente la dentizione permanente e la malattia più diffusa risulta essere sempre la carie. In questo periodo il bambino è in grado di effettuare in autonomia la sua igiene orale con maggiore sicurezza, spazzolando i denti con movimenti più ampi e precisi.

In tutte e tre le fasi della crescita è bene che ci sia una costante supervisione di un genitore per supportare il bambino nella pulizia e nella cura dei propri denti. Nell’età scolastica e della prima socializzazione è importante che anche insegnanti ed educatori si facciano promotori dell’educazione all’igiene orale dei bambini. 

 

L’importanza della scuola nell’educazione all’igiene orale 

Da diversi anni il Ministero della Salute di concerto con il Ministero dell’Istruzione hanno sviluppato programmi mirati come il Progetto di prevenzione in materia di salute orale mediante l’educazione sanitaria nelle scuole elementari chiamato iDentiKITitinerari didattici per la promozione della salute orale nella scuola. 

Il progetto è nato grazie alla collaborazione di un gruppo di lavoro multidisciplinare integrato per la promozione della salute, che ha visto partecipare professionisti appartenenti all’ambito sanitario, a quello della comunicazione ed a quello scolastico. Negli anni si è visto infatti che, oltre al ruolo dei genitori, i programmi di promozione della salute aumentano la loro efficacia se condotti dagli insegnanti stessi. 

Nell’ambito di tale progetto è stato sviluppato un un kit composto in prevalenza da schede didattiche (scaricabili a questo link) che coinvolgono bambini, insegnanti e genitori delle scuole dell’infanzia e di quelle primarie, in un percorso di educazione alle patologie del cavo orale, su come prevenirle e come evitarle.

A livello locale, anche in Trentino la prevenzione in età pediatrica è oggetto di programmi specifici e campagne di comunicazione, allo scopo di sensibilizzare la popolazione sull’importanza della salute del cavo orale fin dalla prima infanzia. Nel 2018, ad esempio, con la campagna «I denti. Se li curi fin da piccolo restano sani anche da grandi», promossa dalla Commissione albo odontoiatri della provincia di Trento, PAT e APSS, si metteva l’accento sull’importanza dell’educazione alla prevenzione.  

Campagna di prevenzione della Provincia Autonoma di Trento

Progetto Bimbi Sani, la cura del sorriso dei più piccoli

Progetto Sorriso accompagna la cura dentale dei bambini in un percorso dedicato che inizia dall’età di 5-6 anni e si conclude a 14. Il programma intende creare, assieme ai genitori, una consapevolezza radicata sull’importanza di insegnare ai propri figli una corretta igiene orale quotidiana, per mantenere i denti sani durante tutto il periodo della loro crescita. Per saperne di più consulta la sezione dedicata a Progetto Bimbi Sani.

Le istruzioni del dentista, l’esempio dei genitori a casa e la formazione sui banchi di scuola, è il sistema migliore per educare i bambini a prendersi cura della salute dei propri denti, in modo che facciano tesoro dei consigli acquisiti e li mettano in pratica nel corso di tutta la loro vita.

Prenota ora la visita per il tuo bambino!