Blog

Notizie e novità

Smile designing: la tecnica digitale per un sorriso perfetto

10 Dic 2021

Lo smile designing o DSD (Digital Smile Designing) è una tecnica digitale che permette al paziente di avere un’anteprima istantanea del suo nuovo sorriso prima di intraprendere il trattamento vero e proprio. Avvalendosi di un software di progettazione, la tecnica consiste in una ricostruzione virtuale molto verosimile di quella che sarà la nuova estetica dentale. L’obiettivo principale di questa tecnologia è creare un sorriso su misura per il paziente, sia dal punto di vista estetico che funzionale. Vediamo allora più nel dettaglio come funziona.

 

Come funziona il Digital Smile Design

Prima di iniziare un trattamento volto a migliorare il sorriso, lo smile designing prevede una valutazione generale del viso, delle labbra, delle gengive e della fisionomia del paziente con il supporto in primis della fotografia digitale, ma non solo.  

Uno studio del 2017 condotto da The International Journal of Periodontics & Restorative Dentistry, a tale proposito mostra l’importanza di implementare alla fotografia anche la funzione video, per affinare ulteriormente l’analisi facciale e tutto il procedimento dello smile designing. Ciò che affermano gli esperti è che “la percezione dell’estetica in movimento risulta diversa rispetto alla visualizzazione statica” ed è quindi importante effettuare un’analisi di entrambe le versioni, sia tramite la fotografia che tramite il video. 

L’insieme di foto e video della fisionomia facciale e della dentatura del paziente permette di avere un quadro completo della forma del viso in relazione ai denti, ma anche le sue espressioni facciali e la sua personalità più profonda. Tutto questo processo aiuta a delineare, e successivamente realizzare, in maniera dettagliata il sorriso desiderato dal paziente.

DSD digital smile design

Fasi operative e vantaggi dello smile designing

Le fasi operative dello smile designing sono essenzialmente tre:

  1. Analisi: come prima cosa si esegue un’analisi del sorriso attraverso le fotografie che creano un primo archivio fondamentale per fornire una base di documentazione della fisionomia del paziente. Vengono poi effettuate le riprese video da quattro angolazioni diverse, attraverso il semplice utilizzo di uno smartphone. Per realizzare video di qualità è importante avere una luce intensa proveniente da diversi pannelli a LED, posizionati davanti al viso del paziente.
  2. Scansione: si esegue poi una scansione 3D della bocca, attraverso lo scanner intraorale 3 SHAPE. Questa fase permette di individuare eventuali disallineamenti, rotazioni o diastemi che sono facilmente correggibili con un trattamento di ortodonzia invisibile. Il file che deriva dalla scansione viene poi condiviso con il software Digital Smile Design, in modo da poter ridisegnare completamente l’estetica.
  3. Prova finale: a questo punto con le scansioni già in nostro possesso,  viene realizzata una “ceratura diagnostica digitale” secondo i progetti fatti sul Digital Smile Design. Si possono a questo punto stampare con una stampante 3d dei prototipi in resina al fine di ottenere realmente quello che fino ad ora era solo un’immagine virtuale. Dal file di progetto vengono realizzate delle faccette in resina (il cosiddetto mock-up) che simulano il risultato finale del trattamento. In questo modo, la persona ha modo di visionare il suo sorriso e discutere con il dentista eventuali miglioramenti o modifiche.

Il Digital Smile Design è un trattamento del tutto innovativo e reversibile che si basa su una tecnologia ormai consolidata, quella del disegno digitale. Per chi vuole migliorare il proprio sorriso, affidarsi alla DSD comporta molteplici vantaggi: innanzitutto si ha sempre un’anteprima del risultato; aiuta a migliora in modo più consapevole l’estetica del volto; accresce la fiducia in sé stessi e nel processo di ricostruzione dentale e permette al paziente di partecipare attivamente alla progettazione del proprio sorriso. 

Trattamenti possibili dopo lo smile designing

Una volta definita e approvata la nuova morfologia del sorriso, le azioni concrete per migliorarlo possono essere diverse. Se i denti risultano spostati, si può ricorrere all’applicazione delle faccette estetiche dentali oppure l’ortodonzia con Invisalign

Il primo caso può essere applicato quando gli spostamenti non sono importanti ma rientrano in un range ritenuto accettabile e contenuto. L’applicazione delle faccette dentali deve essere pianificata con cura, utilizzando strumenti informatici che consentano di simulare il più fedelmente possibile il risultato finale. Per un approfondimento su questa tipologia di intervento leggi anche “Cosa sono le faccette dentali e come vengono realizzate”. 

Il secondo caso viene applicato quando gli spostamenti dei denti sono ampi e significativi e richiedono tempi più lunghi di trattamento (da un minimo di 4-6 mesi in su).

Infine, un altro trattamento utile a migliorare l’estetica del sorriso è lo sbiancamento dentale che va deciso e attuato solo nei casi di reale necessità e sotto il controllo dello staff (odontoiatra e igienista dentale) per evitare effetti indesiderati come aumento della sensibilità o danneggiamento dello smalto dentale. Il nostro consiglio spassionato: diffidate assolutamente dagli sbiancanti “fai da te”. 

Per la salute e l’estetica della tua bocca, rivolgiti ai nostri specialisti. In Progetto Sorriso ci avvaliamo di tecniche all’avanguardia come il Digital Smile Design per migliorare insieme il tuo sorriso. 

Prenota ora la tua visita!